Back to basic: sneaker e ballerine

Ho trascorso l’intera settimana a provare scarpe. Non riuscivo a smettere. Ho provato l’impossibile. Il mondo ai miei piedi. Dalle zeppe di sughero alle slipper di fiori. Non mi sono fatta mancare proprio nulla in quei cambi di stile compulsivi. Passione, ossessione, oggetto fetish per eccellenza. Nel passaggio dallo stivale all’infradito, urgeva la via di mezzo. Ero alla ricerca della scarpetta che si adatta a tutte le occasioni, ad ogni outfit, quella che non può mancare assolutamente nel tuo armadio, dove rappresenta il pezzo numero “0”. Che Manolo Blahnik, il re dello stiletto, non me ne voglia, ma il mio motto era stavolta “Back to basic”.

Le Sneaker di Esprit

Con l’estate ormai vicina e qualche gita fuori porta ad attenderci, ho pensato che mi sarebbe stata utile una scarpa pratica, comoda per un look casual. Basse, sportive ma non ginniche. Rigorosamente bianche, per dare il benvenuto, come facevo da bambina, alle giornate di sole e d’azzurro. Quando tiri fuori il primo pantalone bianco e le scarpe di tela, tac..significa che è proprio arrivata l’estate! Pensavo avrei preso le Converse All-Star basse per l’ennesima volta, poi ho trovato da Esprit delle sneaker carinissime in semilpelle, fodera interna e bordi in tessuto. Punta arrotondata in gomma come la suola. Stringate e con gli occhielli in metallo. Prezzo 59,90 €. Già le adoro! Vanno con tutto, dai jeans alle gonne e ai vestitini.

Sneaker Esprit scarpe comode per outfit casual

Le Ballerine Geox

Sono rientrata a casa e ho provato le mie sneaker nuove di zecca. Con i completi da lavoro proprio non ci stavano. Con le mise formali la ballerina, ho pensato, ci sta da Dio. Perfette per il tempo amburghese, dall’effetto sorpresa, che fino a un minuto fa c’era il sole che manco il tempo di pensarci che hai già l’ombrello tra le mani. Quel tempo che raramente ti concede il lusso del piedino libero di muoversi nel sandalo all’ultimo grido. Camaleontica e rigorosamente nera. Un classico. Dal jeans con giacca, al vestitino, non c’è tenuta che non ci si abbini. Sono ritornata in centro e dopo aver maledetto per il mio alluce troppo lungo, che non ne vuole sapere di calzare la scarpa ispirata alle ballerine di danza classica, ho invocato la comodità Geox. Erano in fondo allo store, le ho adocchiate subito! Semplici, perfette. Di nappa morbidissima e fodera in tessuto, il modello Charlene ha la suola in gomma e una soletta waterproof 100% pelle che le rende comodissime. Ci ho messo un po’ per prenderle, ma adesso che le ho al piede dico che è un acquisto valso i soldi spesi. Hanno anche i fiocchetti in punta…adesso sono proprio una bambolina!

Charlene: scarpe ballerine in nappa geox
Forse agli uomini possono non piacere, ma sicuro i piedini ringraziano. Anche se, scavando nella storia delle ballerine, ho scoperto che fu proprio negli anni 50 grazie a due sex symbols come Brigitte Bardot e Audrey Hepburn che le ballerine divennero popolari.

E voi siete più da sneaker o da ballerina. O siete di quelle che senza tacco 12 resto a casa in pantofole?
Vado a impostare la mia segreteria telefonica…come Carrie insegna…

Hi. I’m not here but my shoes are, so leave them a message!

Copyright: Foto in slider Gerd Altmann pixabay.comSimilar Posts: