Beatles Boots: quando e come indossarli

Beatles Boots: Docksteps in cuoioDallo scorso autunno, dominano le collezioni moda dei più diversi brand: i Beatles boots o Chelsea boot che dir si voglia. Lo stivaletto, con tacco basso in pelle semplice o con impuntura imperiale ed elastici laterali verticali, sembra conciliare le diverse esigenze delle donne a cui piace prendere in prestito i codici maschili per uno stile androgino ma comunque sexy e in grado di esaltare la loro femminilità. Il Beatles boots coniugano nel loro stile dandy alla Oscar Wild la praticità e la comodità con l’eleganza, che, come le rifiniture in punta ricordano, è rigorosamente e decisamente British!

Come indossare i Beatles boots

Questi stivaletti sono estremamente versatili, motivo per cui restano, nonostante i ritorni, sempre di moda. Sono sicuramente più adatti nel daytime, per l’ufficio, ma essendo un modello dinamico e facile da abbinare, oltre che di tendenza, si può indossare anche nel tempo libero. Chloè ha lanciato una versione in stile texano con borchie; con optical tigrato, invece, gli stivaletti di Casadei, e in vernice quelli di Mango. Modelli originali per declinare l’uso di questo intramontabile stivaletto a mille e diverse occasioni, di sera, per esempio. Insomma un must have! Io ho scelto il modello in cuoio della Docksteps. Prezzo in saldo col 30% di sconto 96 €. Bellissimi e di ottima qualità. Mieeeee!

Come abbinare gli stivaletti

L’abbinamento perfetto per il daytime è quello con jeans o pantaloni skynny, super aderenti alla caviglia o anche morbidi. Per l’ufficio li vedo super indicati con gli evergreen pantaloni a sigaretta. In entrambi i casi con camicia o una blusa che scende morbida, di quelle con la parte in avanti portata nel pantalone e il di dietro lasciato cadere fuori, se si vuole dare un tocco casual. Ma gli stivaletti stanno benissimo anche sotto abitini anni 60 con le loro linee dritte, scamiciati a vita lunga, con leggins e maglione lungo come le twiggy degli anni 60, o con un mini abitino a corpo di sera. L’importante e che non oltrepassino il ginocchio. Non immagino invece questi stivaletti con pantaloni troppo lunghi e con un fondo troppo largo. Ma chissà magari la moda vorrà ancora stupirci.

Lo sapevate che

I Beatles boots si chiamano così perché vennero creati per la band inglese nel 1960. O meglio, i Fab Four fecero la fortuna di questo modello già esistente in epoca vittoriana e usato per andare a cavallo, proprio perché comodo ma composto come richiedeva lo stile dell’epoca. In poco tempo i Chelsea boots divennero l’icona del quartetto di Liverpool.

E voi cosa ne pensate? Vi piacciono? Mai usati? O siete solo per il tacco 12?
Similar Posts: