Chloè – il mio nuovo profumo

Era uno di quei pomeriggi che, dopo un caffè insieme, ti ritrovi, tra un salto di qua e un giro di là, con la tua amica inevitabilmente in profumeria, per fare un attimo il pieno di calore, prima di rimettersi nuovamente in strada e affrontare la neve. E quando dico profumeria, dico Alsterhaus, quell’immenso centro commerciale, dove le commesse hanno le ali e ti sorridono e ti seducono con i loro occhioni e i lunghi boccoli e ognuna di loro sembra avere l’esclusiva della pozione di vera bellezza. E tu ci caschi e ti piace.

Un piano fatto di soli luccichii e battuffoli talcati, dove la vita sembra essere solo blush e profumi, tanti, tutti buonissimi, che quasi ti perdi, tanto sei stordita e non sai sul fiuto di quale scia muovere il tuo prossimo passo. Insomma, il paradiso terrestre. R. la mia amica, ha sempre un nuovo profumo da farmi sentire, una crema vellutatissima da farmi provare, l’ultima borsa da farmi vedere, il cappello più carino da farmi indossare. Ah gli occhiali, dimenticavo, e i trucchi, le calze caldissime della Falke. Grazie a lei riesco a stare sempre sul pezzo. A volte non le sto dietro. Fu uno di quei pomeriggi che mi innamorai perdutamente di quella fragranza che sa di pulito, di eleganza. Un profumo accattivante che disegna raffinate e romantiche atmosfere parigine fatte di bon ton, camicette plissettate, pizzi, fiocchetti e lampioni illuminati in stile bella epoque. Inebriata di fantasia. Il potere del profumo di alimentare l’immaginazione e risvegliare ricordi! Non ci credevo, io e le mie note di gardenia, incredule. Pensavo che Flora di Gucci, fosse per sempre. E, invece, eccomi col primo che capita. Non volevo convincermi. “Come si chiama? Chloè? Mai sentito prima. Mmm buono, ehm no, ho a casa il mio Gucci ancora pieno” ho detto alla mia amica. Che intanto mi infilava con insistenza il flacone del reato proprio sotto il naso. Lo sapevo che, appena finito il mio amato flora, mi sarei presa una bella pausa di riflessione. E poi chi lo ha detto che i profumi preferiti non possono essere due? O anche tre? Volevo assicurarmi di non essermi presa una cotta, una banale sbandata. Volevo essere sicura che fosse vero amore. Non ho mancato di provarlo ovunque, nelle profumerie del centro e, meglio, in quelle degli aeroporti, dove nessuno ti conosce o quasi….ad Amburgo sono ormai schedata! Al security check l’unico pensiero non è correre al mio gate ma alla profumeria più vicina….eheh una spruzzatina…
Dopo prova e riprova gira e rigira….taaac mio marito ha tagliato la testa al toro e me lo ha regalato per il mio recente compleanno. La prova di resistenza era finita. Adesso, sullo scaffale Flora e Chloè si tengono per mano e io sono felice. Perché ci sono giorni in cui sono un po’ l’una e giorni in cui sono un po’ più l’altra.

Chloè: la fragranza

Chloè di Chloè è il primo profumo della linea lanciata dalla maison francese di moda nata nel 1952. Uscita sul mercato nel 2008, è una fragranza floreale, adatta a tutte le stagioni perché dolce e fresca allo stesso tempo, ma soprattutto discreta. L’unica nota fruttata è, infatti, il litchi. Un bouquet delicato in cui regna sovrana la rosa. La piramide olfattiva si apre con le note di testa fatte di fresia, peonia e litchi, il frutto della passione. Il mughetto, i petali di rosa e la magnolia formano, invece, le dolci note di cuore che ci accompagneranno per tutto il giorno. Le note di testa hanno un che di orientale e sensuale con il mix di ambra, miele e legno di cedro. Il risultato è un odore talcato, buono, buono, buono.

Chloè il primo profumo della maison francese

Chloè: il design della confezione

La confezione rispecchia l’eleganza e la femminilità e della fragranza e del marchio. Pieghe verticali caratterizzano il vetro trasparente della boccetta sormontata da una bordatura in argento che, col tempo, assumerà un tocco patinato naturale. Un fiocco stirato rosa cipria, come il colore del profumo, impreziosisce il collo del flacone. Un gioiellino. Il flacone da 50 ml costa 73,00 € (caruccio!). Esistono anche i flaconi da 30 (50-60 €) e da 75 ml 80-90 €.
E come dice la Sofia nazionale, che oggi compie 80 anni, “accattatevill”!
Voi lo avete mai provato? Vi piace? Qual è il vostro profumo preferito?Similar Posts: