Datemi un bauletto e ci metterò dentro il mondo

Bauletto in tessuto sintetico cuoio CarpisaPochette, bustina, postina e ancora zaino, sacco, bandoliera, cerniera, da lavoro, a mano, a tracollo, baguette. Maschietti non chiamatele semplicemente borse! Da sempre, l’accessorio più amato dalle donne, oggi, le grandi griffe propongono modelli diversi e tutti di tendenza per giustificare l’infinita voglia e il quotidiano bisogno della domanda femminile di comprare una nuova borsa, con grande stupore di mariti e fidanzati. Ma quali sono le borse da lavoro più cool di questo inverno? Dagli shopper orizzontali o verticali, alle hand o shoulderbag, dalle rigide tote ai bauletti evergreen, queste le proposte glamour delle maison internazionali, per aggiungere quel tocco di eleganza e stile ai nostri outfit professionali

Il bauletto griffato

Alla domanda: “Cosa vogliono le donne”, c’è solo una risposta: “Un bauletto”. Da sempre una delle borse più desiderate, il bauletto rientra, senza dubbio alcuno, tra le “it bag” non solo dell’attuale collezione autunno inverno ma della storia, e, già dai primi cataloghi moda, intuiamo, che ci accompagneranno mano nella mano per tutta la prossima primavera estate. Ma perché il bauletto riscuote così tanti consensi nel pubblico femminile? Perché è capiente e niente come lui sa fa venir fuori la Merry Poppins che c’è in noi. Comodissimo, soprattutto quando contiene la tracolla amovibile, che trasforma il nostro bauletto in una shoulderbag alternativa. Dalla Candy Bag di Furla, il bauletto in pvc più famoso al mondo, allo scamosciato di MiuMiu, a quello in texture di Prada, a quello in pelle lucida di Jil Sander, a quello in panno colorato di Fendi, al retrò di Gucci, per finire col bauletto bowling di Burberry, il mio preferito, in tela rivestita con finitura in pelle a briglia e dettagli traforati e manici in pelle, al prezzo di 1195,00 €, tanto per dare un’idea della fascia di prezzo all’interno della quale ci muoviamo. Qui potete visionare alcuni dei modelli di bauletto citati. In molti si sono lasciati ispirare dal diktat della stagione fredda: le fantasie animalier. Largo spazio, allora, alle stampe pitonate e maculate di Furla. Benvenuti anche i colori pastello, il beige cammello così come il rosa (bauletto Nina Ricci), i bauletti in pelle (bauletto Tod’s) e quelli martellati (Dolce e Gabbana), e ancora quelli con borchie, bicolor, in pelle traforata, in cuoio, vernice o ancora in tessuto sintetico. Rigido o morbido. Con fondo rafforzato, con o senza tracolla, con o senza tasche esterne. Con chiusura in cerniera.

Il bauletto low cost

Le uniche borse low cost che compro spesso e molto molto volentieri sono quelle Carpisa. Trovo che abbiano un ottimo rapporto qualità prezzo. Io le borse Carpisa le adoro. Ne ho una marea. Primo acquisto in saldo il Bauletto Carpisa, in tessuto sintetico color cuoio, disponibile anche in nero e in verde, altro colore molto di moda quest’inverno. Maniche arrotondate e cerniere dorate, che permettono un ulteriore ingrandimento della borsa. Prezzo 35,90, al 50% l’ho pagato poco meno di 18,00 €. Non potevo lasciarlo certo su quello scaffale! Lo trovo adatto per andare al lavoro e nel daytime. Dato il colore e la dimensione medi,a non si addice ad una serata elegante. Unica pecca: non ha la tracolla. Ma devo dire che ci entra il mondo dentro, ecco perché è tanto adatto di giorno, quando andiamo al lavoro o quando siamo in giro all day long tra un impegno e l’altro.

E a voi piacciono i bauletti? Li amate o li odiate?Similar Posts: