aLLo sPecChIO

“Specchio specchio delle mie brame, chi è la più bella del reame?” Ammettiamolo donne, quanto tempo trascorriamo tra trucco e parrucco, fino a che lo specchio non ci avrà restituito quell’immagine che abbiamo sempre sognato di noi stesse? In ognuna di noi si nasconde quella Merylin Monroe che sogna la bellezza a occhi aperti, e di diventare tanto bella da far voltare tutti.
Mi chiedo a quale età lo specchio diventa il nostro amico preferito di giochi, quando la “Vanitas” diventa padrona dei momenti di intimità col nostro corpo, quando inizia a venir fuori la Diva che c’è in noi, diventando l’oggetto della nostra stessa ammirazione. Ero, forse, così piccola che non me ne ricordo. So solo che, non appena rimanevo a casa da sola, approfittavo dell’assenza di mia madre per correre felicemente al suo armadio a provare le sue scarpe col tacco. Mi sporcavo la bocca di rosso, mettevo in spalla una delle sue borse e, veloce, in bilico ma fiera davanti allo specchio, sognavo di essere già grande, immaginando file di corteggiatori!
Eppure amiche care, non dimentichiamo che “una donna può mettere i suoi trucchi nel dimenticatoio, quando ha dei begli occhi per illuminare il suo viso” (Delacour), perché la nostra bellezza passa proprio attraverso i nostri occhi (Audrey Hepburn). Ciascuna di noi “può figurare al meglio se sta bene dentro la propria pelle. Non centrano i vestiti e il trucco, ma come si brilla” (Sofia Loren). Ricordiamoci che “la bellezza è un gran tesoro, ma c’è un tesoro che vale ancor di più, ed è la grazia, la modestia e le buone maniere” (Carlo Collodi). E soprattutto che, come sosteneva Casanova, il più grande adoratore delle donne, “Una bella donna è mille volte più attraente quando esce dalle braccia di Morfeo che dopo un’accurata toilette”, perché in fondo “la bellezza è negli occhi di chi guarda” (Goethe).


Leggi di più…Chiudi…

L’animalier instinct!
giu02

L’animalier instinct!

Dopo aver cavalcato le passerelle della scorsa stagione invernale, le fantasie animalier resistono alle temperature calde di questa estate, dominando anche gli outfit più leggeri. Dallo zebrato al leopardato e tigrato, che si tratti di strisce o macule più o meno grandi, questa intramontabile fantasia non può mancare nel nostro guardaroba. Dall’haute couture ai marchi più accessibili, molte le griffe che si sono divertite nella...

Continua a leggere
MAC CHE PASSIONE!
apr02

MAC CHE PASSIONE!

Oggi ho fatto un giro in tondo e in largo per trovare quella scusa banale per entrare nel MAC Store del centro, giusto il tempo di una pazzia e uscire. Come da copione, mi sono ritrovata pochi secondi dopo sul tragitto di casa con la testa tra le nuvole e il naso nella busta degli acquisti, mentre mi dicevo “eh vabbè giacché c’ero…”. Raccontarmi questa piccola bugia mi aiuta a sentirmi meno in colpa. In realtà faccio le prove per...

Continua a leggere
La linea jeans Liu Jo bottom up
feb09

La linea jeans Liu Jo bottom up

Io li adoro. Più li indosso e più li adoro. Perfetti. Riescono a domare anche le forme curvy, ammorbidendole, scolpendole, rendendole semplicemente armoniose, piacevoli da guardare. I jeans non sono più monopolio Levi§s per me, da quando esiste la linea bottom up della Liu Jo. Che siano a vita alta, bassa o normale, skinny, con la gamba svasata o dritta i jeans di questa azienda tutta italiana, nata nel 1995, riescono a snellire e a...

Continua a leggere
Nati con la camicia
gen20

Nati con la camicia

Oggi vi parlo di tre Must Have della moda di questo autunno-inverno 2013/2014. Le camicie, il tartan e il pied de poul. Anche in questo caso nulla di nuovo, semplicemente ritorni di modelli e trame già noti ma rivisitati e riproposti in chiave nuova, grazie ad abbinamenti insoliti e di tendenza. Si fa presto a dire camicia Non c’è maison che non abbia proposto nella sua collezione per la stagione fredda la camicia. Dal cotone, alla...

Continua a leggere
Datemi un bauletto e ci metterò dentro il mondo
gen19

Datemi un bauletto e ci metterò dentro il mondo

Pochette, bustina, postina e ancora zaino, sacco, bandoliera, cerniera, da lavoro, a mano, a tracollo, baguette. Maschietti non chiamatele semplicemente borse! Da sempre, l’accessorio più amato dalle donne, oggi, le grandi griffe propongono modelli diversi e tutti di tendenza per giustificare l’infinita voglia e il quotidiano bisogno della domanda femminile di comprare una nuova borsa, con grande stupore di mariti e fidanzati. Ma...

Continua a leggere
Beatles Boots: quando e come indossarli
gen13

Beatles Boots: quando e come indossarli

Dallo scorso autunno, dominano le collezioni moda dei più diversi brand: i Beatles boots o Chelsea boot che dir si voglia. Lo stivaletto, con tacco basso in pelle semplice o con impuntura imperiale ed elastici laterali verticali, sembra conciliare le diverse esigenze delle donne a cui piace prendere in prestito i codici maschili per uno stile androgino ma comunque sexy e in grado di esaltare la loro femminilità. Il Beatles boots...

Continua a leggere
Pagina 3 di 41234