Bavette coi pistacchi di bronte

Pistacchi di bronteNoti in Sicilia come “l’oro verde”, i pistacchi verdi di Bronte sono un souvenir di sicuro apprezzato. Una leccornia da provare come crema gelato, pesto. Buonissimi anche da mangiare assoluti. La regione siciliana è l’unica produttrice in Italia di pistacchio. Una storia che ha le sue radici nella conquista dell’isola da parte degli Arabi che a Bronte intensificarono la coltivazione di questa pianta, il cui frutto era già adorato dagli Ebrei. Oggi il pistacchio rappresenta la principale risorsa economica di questa cittadina ai piedi dell’Etna.

E’ ora di fare la pappa: Pasta, pancetta e pistacchi!

Ho comprato due vaschette di pistacchio qualche mese fa, in occasione di una meravigliosa mini vacanza a Taormina. Una di pistacchi tritati, una di sgusciati. Questi ultimi li utilizzo anche semplicemente nelle insalate, insieme a noci, semi di lino, pinoli. Ma oggi è domenica e bisogna cimentarsi in un piatto speciale. Pasta con pancetta e pistacchi.

Ingredienti per la pasta e dosi per due mangioni (io e mio marito)

400 grammi di bavette
Una 20ina di pomodorini
100 grammi di pancetta
1 cipolla
100 grammi di pistacchi sgusciati di Bronte
Sale e pepe quanto basta

Ingredienti per il pesto di pistacchi

150 grammi di pistacchi sgusciati di Bronte
Olio quanto basta
Pepe, sale e noce moscata
1 aglio
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
1 manciata di pinoli

Procedimento:

Delizie coi pistacchi di brontePer il pesto: mettere tutti gli ingredienti per fare il pesto in un recipiente e frullarli con un mixer, aggiungendo olio a poco a poco, fino a raggiungere la consistenza desiderata. Una parte dei pistacchi va tenuta a parte e tritata grossolanamente per essere spolverata sulla pasta, alla fine, per guarnire il piatto.
Per il sugo: tagliare finemente la cipolla, i pomodorini a pezzettoni e la pancetta a cubetti. Far saltare la cipolla in una padella con dell’olio. Imbiondita la cipolla, aggiungere la pancetta e lasciarla cuocere fino a che non si è rosolata. Aggiungere, quindi, i pomodorini, sale e pepe. Coprire e lasciar amalgamare il tutto a fiamma lenta. Nel frattempo acqua in pentola fino a ebollizione, quindi salare e buttare la pasta. Ritornando al sughetto, aggiungere il pesto nella padella con la pancetta, la cipolla e i pomodorini. A pasta pronta, scolarla e saltarla in padella col sugo e il pesto per un paio di minuti. Vi consiglio, quindi, di scolare la pasta quando è ben al dente, dovendo lasciarla saltare nella padella col sugo per un paio di minuti ancora. Impiattare senza dimenticare la spolverata di pistacchi tagliati grossolanamente.
Mai dimenticare l’ingrediente fondamentale: l’amore e il piacere di stupire tutti!
Servo il tutto a tavola, spengo la tv e mi godo la mia pasta, mio marito e i complimenti per aver fatto bene anche stavolta. Questi sono i momenti che più amo.

Buon appetito e Buona domenica a tutti!Similar Posts: