Manicotti con sugo di melanzane a funghetto

Manicotti appena sfornatiArriva il fine settimana e io finalmente posso godermi la mia pastasciutta! Si, perché in settimana a pranzo vado di insalatine, sandwich e cose leggere per non correre il rischio di addormentarmi davanti al pc. A cena evito carboidrati. Le 3 P non sono mai nostre ospiti la sera. Come chi sono le 3 P? Pasta, pane e patate. Che castigo! Io sono una pastaiola di quelle che la pasta la mangerebbe ballando sul tavolo e con le mani alla Totò nel film “Miseria e nobiltà” (lo avrò visto una trentina di volte…Mitico)! Hanno ragione i tedeschi a chiamarci Pastafressen (divoratori di pasta). Il pane poi! Da quello cafone alle rosette, da quelli con i semi a quelli rustici…..appena sfornato poi! Il fine settimana elimino secondi e contorni per drogarmi di primi piatti. Non mi dedico ad altro! Oggi si va di manicotti al sugo di melanzane a funghetto. Adoro le melanzane, fritte, in umido, grigliate. L’estate. Con foglioline di menta o col basilico, con l’origano, l’aglietto e il pomodoro…mmmmm che bontà! Inizio il mio piatto. Vado in cucina e invado il silenzio della casa con la musica di Rihanna. Oggi ho scelto lei.

Ingredienti per due persone:

250 gr. di manicotti. Va bene qualsiasi altra pasta grossa di grano duro. Anche gli schiaffoni o i conchiglioni
10 foglie basilico
60 gr parmigiano
200 gr mozzarella o fiordilatte
1 melanzana di c.ca 300 gr
Olio d’oliva
Sale
600 gr polpa di pomodoro o pomodori maturi
1 spicchio d’aglio
40 grammi olive nere
20 gr capperi

Procedimento

Per la frittura delle melanzane: Lavare la melanzana e dopo averla tagliata a tocchetti disporla sotto sale in uno scolapasta. Dopo 20 minuti, lavare i tocchetti di melanzana con acqua abbondante e strizzarli. In una padella antiaderente, scaldare l’olio in cui si lasceranno friggere le melanzane. A mano a mano, disporre le melanzane cotte in un piatto con della carta assorbente. Lasciare raffreddare.
Per il sugo: sbucciare uno spicchio d’aglio e, insieme con le olive nere denocciolate e i capperi, lasciar soffriggere in una padella con due cucchiai di olio a fiamma media, fino a che l’aglio non imbiondisce.
Aggiungere a questo punto la polpa di pomodoro o i pomodori freschi, se si preferisce, tagliati a dadini. Aggiustare di sale e lasciar cuocere per una ventina di minuti.
Intanto tagliare la mozzarella a dadini e mettere a bollire e salare l’acqua per i manicotti. Una volta pronta la pasta (ricordarsi di scolarla molto al dente), unire le melanzane al sugo e mescolare il tutto in una ciotola con i manicotti. Attenti a che i manicotti non si rompano, essendo una pasta molto grande. I manicotti che ho scelto hanno la forma di grossi pennoni rigati. Se li scolate ancora duretti, manterranno la loro forma, fino al momento in cui il piatto verrà servito.
A questo punto, disporre la pasta condita in una teglia sul cui fondo è stato cosparso un filo d’olio. Aggiungere la mozzarella tagliata a dadini e una ricca manciata di parmigiano reggiano. Coprire con eventuale sugo rimasto e con foglie di basilico lavate e spezzettate. La teglia è pronta per il forno, dove resterà circa 35 minuti. Sfornate e impiattate.
Mmmm la pasta ha una bella crosticina e la mozzarella fila….delizia di occhi e palato.
Ho comprato la panna cotta…W la dieta. Ma la domenica è giorno di festa e bisogna concedersi un peccato di gola. Magari la prossima volta ci provo da sola a farla!

Buona domenica e buon 1 Settembre a tutte!

Per saperne di più sulle proprietà della melanzana

La melanzana è uno degli ortaggi tipici della stagione estiva. Chi ne è ghiotto, già saprà che ha effetti benefici sulla nostra salute. E’ un alimento poco calorico (17 calorie ogni 100 grammi), contenendo pochi lipidi e calorie. Ma bisogna, per mantenere il suo basso apporto di calorie, cucinarla al forno o grigliarla. Se fritta, invece, può assorbire molto olio e addio dieta! Contiene potassio, per cui è alimento adatto a chi soffre di crampi muscolari, e tante fibre, l’ideale per chi invece soffre di stipsi. Essendo composta dal 93% di acqua, ha benefiche proprietà diuretiche.
Effetti:
Contro la cellulite: combatte la ritenzione idrica
Aiuta il funzionamento del fegato: stimola la produzione di bile agevolando i processi digestivi
Favorisce la riduzione di colestorolo nel sangue

Un ortaggio gustoso che fa anche bene!Similar Posts: