Massaman Curry con patate dolci, peperoni e arachidi

Chi mi segue sa che prima ancora del sushi, una delle cucine che più apprezzo, dopo quella mediterranea, ovviamente, è quella thailandese. Allora, perché non provare a cucinare qualche piatto tipico? Il Massaman Curry è il piatto del mio debutto. Colorato, allegro, squisitissimo e vegetariano!

Ingredienti

Gli ingredienti per il Massaman Curry per due persone sono:
– 150 gr. di riso Basmati
– 400 ml di latte di cocco
– 2 patate dolci
– 20 taccole
– 1 peperone rosso
– 1 lime
– una manciata di coriandolo
– 1 stanga di lime dei caraibi
– 1 peperoncino fresco rosso
– 1 scalogno
– 3 spicchi d’aglio
– 25 gr di arachidi
– 30 gr. di burro di arachidi
– 3 cucchiai di salsa di soja
– 2 cuccchiai di olio vegetale
– Sale, pepe & zucchero

Procedimento

Il tempo di preparazione è di 45 minuti.

1) Iniziate col pulire il peperone, allontanando i semini e le coste bianche all’interno. Tagliarlo dunque a striscioline. Tagliare a metà e di sbieco le taccole. Pelare le patate e tagliarle a dadoni di circa 1 cm. Sbucciare scalogno e aglio e tritarli finemente. Tagliare, quindi, in lungo il peperoncino fresco in più parti, eliminando i semini. Tenere a parte le foglioline di coriandolo per decorare il piatto, tritandone finemente una parte, invece, insieme al gambo per la cottura. Eliminare dalla stanga di lime le estremità, di solito molto secche e separare tutti gli strati. Quindi, sminuzzate gli strati più interni, di solito più bianchi e teneri, da quelli esterni, che invece lascerete interi, cercando di aprirli e appiattirli quanto più possibile. Grattugiate la scorza del lime, premetelo e raccoglietene il succo in un bicchiere. Sminuzzare grossolanamente gli arachidi.

2) Portate a ebollizione in una pentola 300 ml di acqua insieme alle stange di lime intere e mezzo cucchiaino di sale e calate il riso. Fatelo cuocere a fuoco lento per 15 minuti, fino a che l’acqua non si sarà asciugata. Non dimenticate di girare ogni tanto. A cottura terminata, lasciate il riso in caldo nella pentola, coprendo con un coperchio.

3) Nel frattempo, in una padella soffriggere 2 cucchiai di olio a fuoco basso con lo scalogno per 4 minuti. Aggiungete mezzo cucchiaino di sale, l’aglio, il peperoncino, il trito della stanga di lime e fate cuocere per un altro minuto. Aggiungete, quindi, il latte di cocco, la salsa di soja, il burro di arachidi, e 1 cucchiaio di zucchero. Girate regolarmente e portate a ebollizione. Aggiungete, infine, il peperone, le patate e lasciar cuocere a fuoco medio per altri 10 minuti.

4) Al termine dei 10 minuti, aggiungete le taccole, 2 cucchiaini di trito di lime, 1 cucchiaio di succo di lime, il coriandolo e gli arachidi e fate cuocere per altri 5 minuti.

5) Allontanare le stanghe di lime dal riso che avete tenuto in caldo in pentola. Se avete dei piccoli tapperware, utilizzateli per creare delle piccole formette compatte di riso, come in foto. Quindi, posizionate le formette di riso su un piatto e decoratelo con le foglioline di coriandolo lasciate a parte. A lato posizionate il vostro Massaman Curry.

Curiosità sul Curry

Il curry è originario dell’India, paese in cui viene macinato insieme a diverse tipologie di spezie. Il Curry thailandese, invece, si basa sull’utilizzo della pasta di Curry. Il Massaman Curry secondo la tradizione musulmana della Malesia del nord e del sud della Thailandia è un piatto che deve il suo gusto piuttosto agli arachidi e alle fresche note del coriandolo e del lime. Per esaltarne il sapore orientale, accompagnatelo a un vino bianco, leggero, fresco e fruttato.

 

Buon Appetito a tutti!

Se ti è piaciuto questo articolo e le mie foto, clicca su mi piace e condividi.
Ti aspetto, inoltre, sui miei canali social: twitter, facebook e Google+Similar Posts: