Le Marrakech – viaggio nel Regno del Marocco

Le Marrakech: un soffitto pieno di lampadari diversi in forma e colorePer chi avesse voglia di trascorrere una serata davvero diversa, lontano dai moderni ambienti metropolitani e dai sapori tipici della cucina tedesca, allora non posso che consigliarvi di fare un salto nelle accoglienti e fiabesche atmosfere marocchine di “Le Marrakech”, un affascinante ristorante marocchino dove vivere un’esperienza sensoriale a 360 gradi. Molto più di un ristorante etnico o di una cena fuori casa, i sapori e gli odori, le musiche e gli arredamenti rapiranno i vostri sensi, alimenteranno la vostra fantasia.

Gli ambienti
Le Marrakech: complementi d'arredo in esposizioneNato come fabbrica di mobili in stile, Le Marrakech affianca all’esposizione di pezzi di arredamento e complementi d’arredo, un’offerta gastronomica caratterizzata da portate tipiche della cucina marocchina. I locali sono enormi e basta varcarne la soglia per sentirsi catapultati a migliaia e migliaia di chilometri di distanza, in un viaggio nel il cuore dell’autentico Marocco. E’ come se, all’improvviso, in un microsecondo ci si trovasse, grazie all’autotrasporto, dall’altra parte del mondo, a Marrakech o a Rabat.

In questa dimensione insolita e diversa, i sensiLe Marrakech: arredo tipico marocchino vengono completamente rapiti da una miriade di stimoli: scintillii, archi, cuscini con tessuti colorati, tende, musiche e melodie magrebine, ritmi incalzanti e sensuali, simboli religiosi e culturali, argenti e colorati mosaici. All’ingresso servono un cocktail di benvenuto e ti accompagnano subito al tavolo, sistemato come gli altri, tra la merce in esposizione. Può risultare strano pensare ad un ristorante arrangiato all’interno di una fabbrica, ma la percezione delle sale risulta all’occhio armonica ed equilibrata. Le luci soffuse rendono il tutto gradevole. L’impatto è positivo ed entusiasmante. L’uno si mescola all’altro in un amalgama ricco in stile e stimoli come solo un bazar orientale sa essere. I primi dieci minuti si trascorrono guardandosi attorno a bocca aperta e con atteggiamento curioso.

Il menu e la danza del ventre

Marrakech:particolare della sala dove allestiscono il buffet Senza prenotazione è impossibile entrare e la fila all’ingresso è lunghissima soprattutto nel fine settimana. Il sabato, infatti, dalle ore 21:00 il locale offre un sostanzioso e gustoso buffet: si va dagli antipasti di verdure ai secondi di carne di agnello, pollo, manzo. E’ un trionfo di falafel, couscous e tabuleh, creme e sapori fortemente speziati di zenzero, curcuma e cumino, annaffiati da litri di tè verde alla menta. E’ possibile gustare questi piatti davvero squisiti solo fino alle 23:00, momento in cui i tantissimi ospiti vengono fatti accomodare in una grossa veranda dove, su un enorme tappeto, una formosa ballerina si esibirà in una travolgente danza del ventre, che termina con la partecipazione di tutti gli spettatori,l che possono ballare fino a quando vogliono. Un posto davvero magico e in cui ritornerò sicuramente.
Le Marrakech (www.lemarrakech.de), che si trova nella Kellerbleek 10, è però scomodo da raggiungere con i mezzi Meravigliose stelle sul soffitto di Le Marrakechpubblici. Il ristorante è molto lontano rispetto alla strada principale dove si trova la fermata del bus e il tratto di strada per raggiungerlo non è illuminato e non è di frequente passaggio, credo di ricordare non essere nemmeno asfaltato, sembra quasi di percorrere l’intero di un cantiere. E qui ad Amburgo è proprio una novità, dal momento che ogni punto della città è raggiungibilissimo anche senza auto. L’unica pecca sembra essere solo questa, ma è anche vero che in centro gli immensi locali del ristorante-fabbrica avrebbero fatto fatica a trovare un posto adatto. Appena messo il naso fuori da Le Marrakech ti accorgi che i sensi ti hanno giocato un brutto scherzo, che non sei in vacanza in Marocco e che da Amburgo, invece, ahimè non ti sei mai mosso!Similar Posts: