Il nostro weekend sulla riviera ligure

Lo scorso fine settimana lo abbiamo trascorso sulla riviera ligure. E’ stata la prima volta per me in questa stupenda regione. Erano anni che sognavo di girare lo stivale così come sto facendo adesso, adesso che c’è lui che sa così poco del meraviglioso paese in cui è nata e cresciuta la sua mamma.

Mi mette un pochino di tristezza il fatto che il mio bambino diventerà adulto in una cultura completamente diversa dalla mia, ed è per questo che da quando è nato non perdo occasione di ritornare alle mie origini per mostrargli poco a poco ciò che si nasconde dietro i versi delle canzoni che gli canto un giorno sì e l’altro pure….. tipo ‘O paese d’ ‘o sole’, ‘O sole mio’…. beh in fondo sono una lazzarella nell’animo io! Insomma il concetto che in Italia c’è il sole e in Germania no credo gli sia abbastanza chiaro! :)
Che poi viaggiare con Francesco mi piace ancora di più. Lui è un nomade urbano ed è contento quando lo portiamo in giro. Il papà al volante e noi dietro a divertirci! Noi tre insieme all’avventura.

Prima tappa: Finale Ligure

La nostra prima tappa è stata Finale Ligure. Ci siamo voluti passare, perché avevo letto che per i bambini è l’ideale e, in effetti, sul bellissimo e lunghissimo lungomare che porta fino a Varigotti ci sono tante giostrine e d’estate lidi attrezzatissimi proprio per accogliere i più piccoli. Siamo arrivati di sera ed è stato piacevolissimo essere accolti dal profumo e dal rumore del mare che ci ha accompagnati fin sotto le lenzuola e per tutta la notte. Abbiamo soggiornato presso l’hotel Medusa, a pochissimi metri dalla spiaggia e dal centro della marina. Lo abbiamo scelto perché su Booking gode di ottime recensioni, risultando consigliatissimo dai suoi ospiti. Ciò che mi ha colpito molto, è stata la sala dedicata ai bimbi, dotata di giochi e animazione (nei periodi estivi), fasciatoio e cucinino attrezzato con tutto il necessario per preparare le pappe ai nostri cuccioli in completa autonomia. Un family hotel come pochi visti finora. Anche le camere dotate di culla, scaldabiberon, sgabelli. Comodo e praticissimo.
Svegliarsi baciati dal sole e fare colazione nel silenzio che solo questi piccoli borghi sanno offrire è stato meraviglioso. Si respirava già aria d’estate e di vacanze. Questa felicità da serotonina mi è mancata tantissimo! Le palme e la sabbia fine, il luccichio del mare hanno riempito questa giornata di allegria e buon umore.

Svegliarsi con questa veduta sul mare di Finale Ligure

 

 

Il nostro weekend sulla Riviera Ligure

 

 

Da Ponente a Levante: A Sestri

Dalla riviera di ponente ci siamo spostati, poi, dopo pranzo verso quella di levante, facendo prima una puntatina a Portofino per un aperitivo, passando per Rapallo e SantaMargherita Ligure, e terminando il weekend a Sestri Levante, dove abbiamo soggiornato la seconda notte.

 

La piccola baia di Portofino

 

Barche nel porticciolo di Portofino

Il Miramare è un incantevole hotel sulla magica Baia del Silenzio, eletta da Legambiente tra le 20 spiagge più belle d’Italia nell’ambito del contest del 2014 “La più bella sei tu’. Sempre nello stesso anno, questa “spiaggia incorniciata da case in tinta pastello e animata dalle barche dei pescatori” (così come la descrive Legambiente) ha ricevuto il premio Traveller’s Choice di Trip Advisor.

L'incantevole Baia delle Favole di Sestri Levante

 

Stupenda la veduta della baia che si gode dal ristorante dell’hotel dove viene servita la colazione. Il buffet ottimo e vario ha acquistato ancor più sapore gustato in questa magnifica cornice. Domenica la giornata era così calda che abbiamo voluto fare subito dopo la colazione due passi in spiaggia, accedendovi direttamente dalla terrazza del ristorante dell’hotel. Di primo mattino il silenzio regna indisturbato e la baia si mostra in tutto il suo fascino. Pace.

 

Non si vive di solo sole….qualche consiglio gastronomico

Anche il paesino di Sestri Levante così come quello di Finale è carinissimo, raccolto in caratteristici carrugi che si aprono sulla Baia delle Favole.

La Baia delle Favole di Sestri Levante

 

Questa baia ospita da 50 anni ogni Giugno il Festival Andersen, dedicato alle favole. Anche qui, dunque, come a Finale, bimbi fatevi avanti. Pure lungo questa spiaggia una passeggiata, questa volta al tramonto, non poteva mancare, soprattutto per smaltire prima del rientro le prelibatezze del posto.

Passeggiata al tramonto sulla spiaggia di Sestri Levante

A tal proposito voglio segnalarvi due ristoranti da 10 e lode: la trattoria Raieu e la trattoria Angiolina. Il primo appena fuori Sestri, in località Cavi sul golfo del Tigullio, il secondo direttamente sulla Baia delle Favole. Due posti che, se a occhi chiusi lasci scivolare a caso il dito su uno dei piatti del menu, non corri mail il rischio di fare una scelta sbagliata. La trattoria Raieu ha un arredo in legno molto semplice e un menu dall’ottimo rapporto qualità prezzo in cui spiccano piatti della cucina regionale saporitissimi tutti cucinati col pescato della barca di proprietà. Ottimi i ravioli di pesce al ragù di moscardino, gli spiedini di pesce, gli involtini di broccolo, la frutturina. Ne scrive benissimo anche la Guida Michelin. E’ necessario prenotare, il ristorante era a giusta ragione pienissimo. Molto più piccola, più cara e dallo stile completamente diverso è la trattoria Angiolina. Qui ho ordinato la focaccia ai formaggi, i bucatini triglie, ricotta e carciofi e come secondo un rombo al forno con tempura di carciofi. I piatti altrui non erano da meno a partire dal bollito di pesce e il baccalà in crema di cavolo. Fortuna che, causa allattamento, non ho bevuto, altrimenti sarebbe stato Francesco a spingere la carrozzina all’uscita.

Che bella la nostra terra.
Dobbiamo esserne fieri. Amarla, rispettarla e e valorizzarla di più. Tutto il mondo ce la invidia. come dargli torto?

Se ti è piaciuto questo articolo, clicca su mi piace e condividi.
Ti aspetto, inoltre, sui miei canali social: twitter, Facebook, Google+ e InstagramSimilar Posts: