Un caldo Giugno a Spotorno

Questa che è appena finita è stata per noi un’estate lunghissima. E S T A T E    L U N G H I S S I M A.
Una combinazione di parole sexy come una proposta indecente per noi expat che, per anni, troppi, l’estate è durata più o meno una settimana. Una combinazione di parole che se ci aggiungi l’aggettivo ‘italiana’ non c’è storia che tenga, è come fare asso piglia tutto. Come dire di una donna che, oltre ad essere sfacciatamente bella, è pure intelligente, simpatica e ricca. Cioè vuol dire non sapersi accontentare di poco. Per nulla. Perché l’Italia resta per me, nonostante il mio amore per la Grecia, uno dei paesi più belli dove trascorrere le proprie vacanze. La dolce vita nessuno poteva insegnarcela. In nessun posto l’attitudine al piacere diventa uno stile di vita. In nessuno posto uno stile di vita si circonda di cotanta grande bellezza, linfa pura per quel piacere che tanto caratterizza il nostro modo di essere. Culto della bellezza e ricerca del piacere un connubio virtuoso.
U N A    L U N G H I S S I M A    E S T A T E    I T A L I A N A, come non ne facevo da trenta anni a questa parte. Questa estate, la prima, vera con il mio bambino, ho voluto che fosse speciale. Lui, figlio della globalizzazione, della crisi economica e del precario avrà un’infanzia diversa da quella di sua madre, figlia degli anni ’80, del boom economico. Ciò nonostante, vorrei che saggiasse cosa significa avere tre mesi di caldo riposo, il cornetto algida e i 40 gradi all’ombra di una fresca pineta durante un concerto di cicale, la bomba al cioccolato la mattina al bar, la radio che passa vasco rossi sul lido, la passeggiata sul lungomare, il pantalone bianco che, puntuale come una guardia svizzera, da il cambio ai cappotti, i gavettoni a ferragosto, le tavolate fuori la sera, anguria a volontà, i partitoni a bigliardino, quella sensazione di ‘sazietà che felici e impazienti ci faceva accogliere Settembre e l’inizio della scuola.

Spotorno: una delle perle della riviera ligure

A giugno siamo partiti per Spotorno, un carinissimo comune in provincia di Savona. Una delle tante piccolissime perle lucenti strette l’una accanto all’altra sul lungo filo della preziosa riviera ligure. Con il suo storico budello è stato amore a prima vista. Affascinanti i suoi tipici e intimi carruggi a ridosso di un’ampia spiaggia di ghiaia e ciottoli.

 

Tipico carruggio dei budelli liguri

 

Chiare, fresche e dolci le sue acque, parafrasando Petrarca. Per il dodicesimo anno consecutivo la FEE (Foundation for Environmental Education) ha assegnato anche quest’anno al Comune di Spotorno, per Spotorno Lido, la certificazione Bandiera Blu.

 

Acqua meravigliosa a Spotorno

 

Delle 27 Bandiere Blu della riviera ligure ben 13 sono in provincia di Savona. A garantire la qualità delle acque di balneazione del tratto di costa che precede e segue Spotorno, non solo le Bandiere Blu che sventolano, susseguendosi a pochi chilometri l’una dall’altra, ma anche la presenza della riserva naturale regionale di Bergeggi. L’area attorno l’isolotto antistante Spotorno è divenuta nel 2007 area marina protetta. E qui un’escursione in barca o a piedi è d’obbligo.
Qui l’elenco delle Bandiere Blu del 2017 nel savonese e nel resto d’Italia. Non sapevo che in Liguria, regione visitata da milioni di turisti l’anno, ci fosse un enorme ritardo nella creazione e messa in funzione di depuratori. Ahimè ancora molti sono i comuni in cui le acque reflue non vengono trattate prima di finire in mare. In Italia ben il 25% circa delle acque di fognatura ancora viene scaricato direttamente senza previa depurazione, nonostante le direttive europee in merito e le procedure di infrazione emanate dalla Commissione Europea. Non è un caso se Goletta Verde quest’anno ha riscontrato un’elevata carica batterica in molti dei punti monitorati nella regione ligure. E la depurazione è uno dei criteri su cui si basa anche l’assegnazione delle bandiere blu. Oltre che per la bandiera blu e quindi per la presenza del depuratore, abbiamo scelto Spotorno, perché qui l’Aurelia, la strada statale che collega Roma alla Francia, costeggiando tutto il Tirreno e il Mar Ligure, attraversa dolcemente il paese, laddove altrove come una freccia veloce spezza rumorosamente e fastidiosamente piccole realtà slow.

Spotorno: dove alloggiare e quale stabilimento balneare scegliere

Per la ricerca dell’appartamento ci siamo affidati all’agenzia il Borgo che ha molti oggetti interessanti. La casa in cui abbiamo trascorso le nostre vacanze era carinissima e vicinissima sia al centro che al mare e, inoltre, era stata ristrutturata e ri-arredata solo l’anno prima. Praticamente nuovissima. Spotorno è una meta scelta soprattutto dalle famiglie con bimbi piccoli, non mancano quindi i parchi con le giostre (come il parco Monticello), il luna park e i teatrini di burattini (uno è quello alle spalle della chiesa). Gli stabilimenti balneari sono attrezzati per ricevere tantissimi piccoli ospiti. Io ho scelto e consiglio sulla base delle mia personale esperienza i Bagni Colombo, non solo perché la spiaggia è la più lunga e larga dell’intero lungomare Kennedy, ma anche perché ha un angolo interamente dedicato ai bambini con altalene, scivoli e casette, oltre che un folto programma di animazione che va dalla baby-dance allo yoga, un campo di beach volley e un punto ristoro.

 

Bagni Colombo: le giostre nell'area bimbi

 

Questo lido, il migliore per me, mi è piaciuto sin da subito, perché ha una freschissima zona d’ombra al riparo di bellissimi alberi direttamente sulla spiaggia, utilissima per il riposino dei bimbi.

 

Lido Bagni Colombo a Spotorno

 

Bagni Colombo: la spiaggia più lunga e larga di Spotorno

L’unico punto dolente che accomuna questo lido a tutti gli altri dell’intera costiera è l’assenza di uno spazio minimo tra un ombrellone e l’altro. Privacy zero ma, volendo vedere la cosa da un altro punto di vista, si fa presto a fare amicizia….sperando che il vicino sia simpatico! Per quanto riguarda i prezzi, certo non sono bassi. Ma in tutta onestà, se volete trascorrere delle vacanze low-cost, certo non dovete scegliere la Liguria.

Mangiare e bere a Spotorno

A seguire alcuni consigli sui ristoranti, panetterie e gelaterie del paese.

Pranzo e cena

Per una cena vi stra consiglio due locali molto diversi l’uno dall’altro: il Sirio Beach & Restaurant e A’ Sigogna. Il primo è direttamente sulla spiaggia. La luminosa sala interna con accostamenti di bianco e azzurro e freschi decori in stile marino ha un’enorme vetrata con una vista mare mozzafiato. La cucina propone in prevalenza piatti a base di pesce e le portate sono sempre presentate in maniera creativa. Prenotare è d’obbligo, ma in caso mancate di farlo, potete allietare l’attesa, facendo un aperitivo fuori sul pontile o al chiringuito, l’unico di tutta Spotorno e per questo punto di ritrovo di una clientela giovane. Noi ci veniamo spesso e ogni volta andiamo via contenti.

 

Il pontile del Sirio Beach & Restaurant

 

A’ Sigogna si trova, invece, all’interno, nel cuore del centro storico. Lo stile, così come l’ottima cucina, sono quelli di un locale rustico e casereccio, storico e noto sia tra i novelli turisti, grazie alle buone recensioni su Tripadvisor, che aggiungerei sono più che veritiere, e gli abituè. Non posso e non voglio omettere di menzionare la gentilezza del personale sempre sorridente e cordiale, checchè se ne dica dei liguri! Almeno qualcuno che smentisce i luoghi comuni che, ahimè, devo riconoscere a malincuore, per quanto riguarda l’ospitalità dei liguri, frutto di fantasia certo non sono. Ottimo il pesce spada, il misto di antipasti di pesce e gli spaghetti allo scoglio.

Altro ristorante carino e niente male lo trovate in via XXV Aprile, ‘Lei…è peggio di me’. Ha una carinissima quanto piccola saletta interna e anche dei tavoli fuori, proprio sulla piccola stradina del centro. Nessuno di questi tre locali ha un fasciatoio o un’area bimbi :(

Pane, focaccia e altri sfizi

Avete detto focaccia, farinata? Sento odor di forno! Non potete andare in Liguria e non perdervi (nelle interminabili file) in uno dei numerosi panifici per assaggiare i mille e uno modi che la farina, anzi le farine, conoscono per incarnare la tradizione regionale. Le panetterie sono gli assi portanti su cui si regge l’offerta gastronomica ligure. A ogni angolo ne troverete una e diventa una guerra atroce quella che si combatte a mani nude e matterello per diventare la vincitrice, la migliore, la madre della più buona focaccia del posto. Posso dirvi, da napoletana, dove potete mangiare la migliore pizza della mia città ma non posso dirvi dove potete mangiare la focaccia più buona di Spotorno, perché per me sono tutte buonissime. Posso consigliarvi il panificio di cui mi sono innamorata: il Panificio Rotondo nella piazzetta Colombo. Design a parte, che invoglia proprio ad entrare, questo panificio sforna meraviglie di pane, buonissimo quello al farro, per non parlare delle crostate e dei tranci di pizza di ogni gusto.

 

Colazione con crostata e cappuccino

 

Altra prelibatezza da assaggiare sono le Krapfen Di Cesare. La piccolissima bottega di queste delizie fritte, semplici, che io preferisco, o ripiene di marmellata, cioccolato nero o bianco e… la lista è lunga, si trova in via Garibaldi, 50, nel cuore del centro di storico. Con l’apertura (dalle 15:00 alle 19:00) inizia l’ora della merenda per grandi e piccini in vacanza a Spotorno. E’ un via vai continuo….ma se non è Maometto ad andare alla montagna, è la montagna che verrà a ricordarvi che è l’ora dello spuntino. I ragazzi di Di Cesare battono, infatti, tutte le spiagge del posto e non appena arrivano con i loro cesti al collo ricolmi e profumati c’è sempre una felice folla di golosi ad accoglierli. Quella delle Krapfen a merenda a Spotorno è ormai una tradizione vecchia 70 anni e nasce dalla maestria e fantasia imprenditoriale di un’emigrante napoletano che ancora oggi continua con successo.

 

Merenda con le Krapfen Di Cesare

 

Gelaterie

I gelati sono mediamente buoni ovunque. Io ho provato quelli delle gelaterie Rosanna, Sagapò e Tommy. Ho sentito parlar bene anche del gelato di Red House che però non ho provato.

Pesce fresco e fritto

Se volete comprare del buon pesce fresco a Spotorno ma non vi va di recarvi a Noli, dove i pescatori locali vendono il pescato del giorno al molo, vi consiglio la pescheria Brunetto in via Garibaldi 98. Oltre al pesce fresco preparano un buonissimo fritto da asporto, preparato al momento e su prenotazione, che consiglio di assaggiare.

Aperitivo

L’aperitivo più buono e cool del centro è sicuramente a mio parere al Pole Pole Bar in via Garibaldi 24. L’ambiente è accogliente e informale. Dalle 18 c’è musica, a volte anche dal vivo, ed è sempre pieno! Per nulla stylish ma sempre frequentatissimo è il caffè Magnone dove servono buoni aperitivi con stuzzichini al seguito. Economico, abbondante e per niente male l’aperitivo al piccolissimo Bar 33 in via XXV Aprile 33.

Di bio manco l’ombra a Spotorno ma durante il mercatino settimanale che si tiene ogni Martedì dalle 9 alle 13 sulla via Aurelia potreste trovare qualche contadino che espone frutta e verdura da agricoltura biologica.

Visite ed Escursioni

Questa nostra prima vacanza con Francesco è stata molto diversa da quelle fatte finora in due. Per noi vacanza ha sempre significato momento di esplorazione continua. Questa volta, invece, dopo un anno di intense emozioni e infinita stanchezza abbiamo voluto rallentare il ritmo e cercare di goderci lo “stare” piuttosto che l’”andare”. Relax, per quanto possibile con un bimbo che sta muovendo i primi passi ed è divorato dalla curiosità. Abbiamo dunque girato pochissimo, anche perché la costiera ligure dopo tanti fine settimana trascorsi qui e lì la conosciamo abbastanza bene. Abbiamo voluto goderci il mare, il sole, la compagnia. Semplicemente restare quanto più possibile in spiaggia col costume a lanciare sassolini in acqua sul bagnasciuga.

Nel prossimo post vi scriverò di Noli, Santa Margherita ligure e Alassio. Se invece volete saperne di più su Finale ligure e Sestri levante vi rimando a questo vecchio post.

Grazie per aver letto fin qui.
Se hai trovato utile questo post lascia un commento o condividilo.
Ti aspetto, inoltre, sui miei canali social: twitter, Facebook, Google+ e InstagramSimilar Posts:

Inviami il tuo Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>